Fonte: notizie.tiscali.it

La Girandola di fuochi d’artificio celebra i Patroni della Capitale

Fonte: notizie.tiscali.it
Fonte: notizie.tiscali.it

La Girandola di Castel Sant’Angelo è un’antica tradizione romana, nata  a fine 1400 e interrotta dopo il 1834. Si trattava di fuochi d’artificio, studiati da Michelangelo Buonarroti e perfezionati poi dal Bernini. La prima memoria storica è del 1481 sotto il grande Sisto IV, al secolo Francesco della Rovere: i giochi di luce illuminavano il cielo di Roma per l’incoronazione dei pontefici e nella solennità dei santi Pietro e Paolo.

L’appuntamento, che nel passato è stato raccontato da diversi artisti e storici di Roma, è per mercoledi 29 giugno alle  21.40.

 

Da quest’anno per la prima volta rivivrà con tutta la maestosità e i colori del Barocco sulla terrazza del Pincio, per ricordare l’ultima rievocazione, nel 1870, dell’ architetto Virginio Vespignani, che  qui realizzò una delle più affascinanti scenografie.

A Giuseppe Passeri si deve l’onore di aver ripreso la tradizione finita nell’oblio da oltre un secolo: quest’anno in particolare- ha dichiarato su “Il Messaggero”-sarà più bella da vedere e da sentire. Non saranno fuochi aerei, ma le tipiche fontane barocche, dove domineranno i colori giallo ed argento e saranno accompagnati con sottofondo musicale di brani classici del romanticismo italiano.

Gli spettatori sono invitati ad ammirarla da Piazza del Popolo, senza nessun limite all’ingresso né costi aggiuntivi. Infatti lo spettacolo è patrocinato dal Consiglio Pontificio e sarà offerto a tutta la popolazione in occasione dell’Anno Santo del Giubileo. Anche per chi non si trova nella città, c’è la possibilità di ascoltarla in diretta da Radio Vaticana FM 105.

Per accrescere la suspence dell’evento, ci sarà per le 20.30 l’esibizione della banda Granatieri di Sardegna e la parata del Reggimento Lancieri di Montebello, e sarà presentata da Daniele Coscarella, il simpatico attore e speaker di Radio Italia, che ha già lavorato nella capitale sia per eventi sportivi che per festival cinematografici.

Infine, collegandosi al sito ufficiale, si potrà dare il proprio contributo economico  a sostegno dei Frati Francescani dell’Ordine dei Minori della Custodia di Terra Santa. Questi aiutano la comunità cristiana in Siria e Medio Oriente durante le persecuzioni e si occupano di mantenere in vita i Luoghi Santi dagli attacchi terroristici. Un evento che oltre a far felice e intrattenere il pubblico, pensa anche a un gesto solidale ed etico.

Ora spetta a voi partecipare numerosi all’evento e mandarci i vostri commenti e le vostre foto! #RomaLower

Condividi!